Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE

Tags: 

Il documento costituisce parte integrante del Piano Triennale dell’Offerta Formativa dell’Istituto e viene comunicato alle famiglie attraverso pubblicazione sul sito istituzionale: 

La valutazione è coerente con l’offerta formativa delle istituzioni scolastiche, con la personalizzazione dei percorsi e con le Indicazioni nazionali per il Curricolo (DM 254 del 2012); è effettuata dai docenti nell’esercizio della propria autonomia professionale, in conformità con i criteri e le modalità definiti dal collegio dei docenti e inseriti nel Piano triennale dell’offerta formativa.

La valutazione del comportamento si riferisce allo sviluppo delle competenze di cittadinanza. Lo Statuto delle studentesse e degli studenti, il Patto educativo di corresponsabilità e i regolamenti approvati dalle Istituzioni scolastiche ne costituiscono i riferimenti essenziali.

La valutazione in itinere, periodica e finale degli apprendimenti delle alunne e degli alunni del primo ciclo, ivi compresa la valutazione dell’esame di Stato, per ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali per il curricolo, è espressa con votazioni in decimi riferito a livelli di apprendimento per gli alunni della scuola secondaria di I grado e con un giudizio descrittivo riferito a differenti livelli di apprendimento per gli alunni della scuola primaria.

La valutazione è effettuata collegialmente dai docenti contitolari della classe, ovvero dal consiglio di classe. La valutazione è integrata dalla descrizione del processo e dal livello globale di sviluppo degli apprendimenti raggiunto.

L’iter della valutazione vista anche come procedimento amministrativo è il seguente:

Ogni docente monitora il processo formativo e i risultati di apprendimento, ponendo l'enfasi sul processo e sul progressivo miglioramento più che sul risultato finale, anche quando questo risulta integrato in modalità Digitale.

Agli insegnanti competono la responsabilità della valutazione e la cura della documentazione, nonché la scelta dei relativi strumenti.

La valutazione è effettuata collegialmente dai docenti contitolari della classe, ovvero dal consiglio di classe.

I docenti propongono la valutazione mediante i voti in decimi in base ad un giudizio brevemente motivato o un giudizio descrittivo (in relazione all’ordine scolastico) desunto da un congruo numero di interrogazioni e di esercizi scritti, grafici o pratici, fatti in casa o a scuola. I docenti dovranno disporre di almeno due valutazioni nel secondo quadrimestre per ciascuna disciplina o educazione, ad eccezione della classe prima della scuola primaria per la quale si considera soddisfacente una valutazione.

Le verifiche intermedie e le valutazioni periodiche e finali devono essere coerenti con gli obiettivi e i traguardi previsti dalle Indicazioni e declinati nel curricolo.

La valutazione è integrata dalla descrizione del processo e dal livello globale di sviluppo degli apprendimenti raggiunto.

La valutazione ha una preminente funzione formativa, di accompagnamento dei processi di apprendimento e di stimolo al miglioramento continuo.

La valutazione è tempestiva e trasparente, non sanzionatoria e deve fornire gratificazioni e stimoli continui all’apprendimento.

E’ necessario promuovere con costanza la partecipazione e la corresponsabilità educativa delle famiglie, nella distinzione di ruoli e funzioni.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola"
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.71 del 03/06/2020 agg.17/06/2020